Pioli allenatore Milan
Conferenze

Sparta Praga-Milan, Pioli: “C’è tanta competitività. Ibrahimovic sta meglio”

Alla vigilia del match di Europa League, Stefano Pioli interviene in conferenza stampa per presentare la sfida contro lo Sparta Praga

Archiviata la partita contro la Sampdoria, il Milan ora ha in testa una sola cosa: l’Europa League. I ragazzi di Stefano Pioli affronteranno lo Sparta Praga il prossimo 10 dicembre alle ore 21:00, nell’ultima sfida valida per il Gruppo H. Con la qualificazione in tasca, la sfida di Praga sarà fondamentale per i rossoneri per il posizionamento in classifica: primo o secondo posto sarà determinante per la prossima fase ad eliminazione diretta. Il Milan è sotto di un punto al Lille e quello che deve sperare, oltre a vincere contro lo Sparta Praga, è che i francesi falliscano nella partita contro il Celtic. Nella giornata di oggi 9 dicembre Stefano Pioli è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida dello Stadion Letna.

Quale Milan affronterà lo Sparta Praga

Ultima partita del girone ma fondamentale per il sorteggio del prossimo turno: il Milan deve battere assolutamente lo Sparta Praga. Ci sarà un ampio turnover: otto degli undici schierati a Genova contro la Sampdoria rimarranno in panchina per far riposare il più possibile i titolari, affaticati dai tanti impegni. Queste le parole di Pioli:

“C’è grande competitività in gruppo, avevo chiesto alla società di avere più titolari possibili visti i molti impegni e sono stato accontentato, domani andrà in campo una formazione competitiva che cercherà di fare la partita e di vincere. Solamente da fuori si può pensare che ci sia qualcuno che non è protagonista del nostro momento. Siamo tanti, non tutti possono giocare ma domani ci sarà sicuramente spazio per chi finora è sceso meno in campo e sono sicuro che tutti si faranno trovare pronti, perché sono ottimi professionisti”. 

La forza che trascina il Milan: il gruppo

“Pioli is on fire”: questo il coro cantato in pullman dai rossoneri di ritorno dalla sfida contro la Sampdoria, terza vittoria consecutiva in campionato. Il gruppo è davvero unito e rappresenta la vera forza di questo Milan: indelebile l’immagine a fine partita al centro del campo a Marassi in cui tutta la squadra si raccoglie in un momento di riflessione e gioia. Incalzato da questo, Stefano Pioli risponde così:

“Noi ci prepariamo tantissimo per ciascuna partita e credo sia giusto gioire per le vittorie, siamo abituati a questo tipo di festeggiamenti sul pullman. Dal giorno dopo però si pensa subito alla partita successiva, la nostra non è euforia ma soddisfazione. La squadra è ancora giovane, per questo motivo credo che abbia ancora ampi margini di miglioramento, sul piano del collettivo ma anche individuale”. 

Come stanno Ibrahimovic, Leao e Bennacer

Al centro dello studio della partita contro lo Sparta Praga c’è anche la questione infortuni: Stefano Pioli finora ha fatto a meno di alcuni dei suoi giocatori più importanti. Primo fra questi è Zlatan Ibrahimovic che ha rimediato una lesione muscolare nella sfida contro il Napoli dello scorso 22 novembre. Lo svedese si sta riprendendo, così come Rafael Leao e Bennacer: il primo ha subito una lesione al bicipite femorale della coscia destra nell’impegno con la nazionale mentre il secondo ha accusato un affaticamento muscolare dopo la partita contro il Celtic. Ecco cosa dice Pioli:

“Zlatan sta proseguendo nel recupero e sta bene, vediamo come starà. Rafa sta meglio, è disponibile e sarà convocato, il mio obiettivo è dargli uno spezzone di gara dopo tre settimane di assenza. Bennacer ha avuto ancora qualche problemino e non sarà convocato, ma riprenderà a lavorare in gruppo venerdì in vista del Parma”.

Tutto su Sparta Praga-Milan: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Tonali e Gabbia: due perni del modulo di Pioli

Giovani talenti rossoneri: Sandro Tonali e Matteo Gabbia sono sempre più titolari nel Milan di Stefano Pioli. Numeri impressionanti per i due ragazzi che danno conferma partita dopo partita. I due ragazzi saranno presenti anche nel match di domani contro lo Sparta Praga per continuare a impressionare.

“Sandro sta continuando il suo percorso di crescita, domenica ha fatto una buona partita ma non si deve accontentare. Nei numeri all’interno della partita sa di poter migliorare ancora. Gabbia ha lavorato tanto, con molta attenzione, ha dimostrato di essere diventato un titolare del Milan. È ancora molto giovane ma gioca già con spessore e personalità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *