Esultanza giocatori Milan
Approfondimenti

Milan, che progresso per i rossoneri: 13 punti in più rispetto all’anno scorso

Il Milan di Pioli, rispetto alle prime dieci partite di campionato dello scorso anno, ha ottenuto ben 13 punti in più

Il miglioramento del Milan – rispetto alla scorsa stagione – è risultato piuttosto evidente. Attualmente, i rossoneri occupano la prima posizione in classifica, a quota 26 punti. Lo scorso anno, nelle prime dieci partite, i punti erano 13. Oltre questo dato statistico di assoluta rilevanza, è bene sottolineare come la varietà delle marcature sia stata un altro elemento differenziante per la squadra allenata da Stefano Pioli.

Lo scorso anno, di fatti, a condurre la manovra offensiva c’erano sempre i soliti giocatori. Il primo su tutti, l’attaccante polacco Krzysztof Piatek, attualmente all’Hertha Berlino. La qualità del gioco del Milan, soprattutto dal punto di vista difensiva, era ben differente rispetto allo stato di forma attuale. Nella stagione corrente, infatti, uno dei punti di maggiore solidità del Milan è proprio la sua retroguardia, sempre attenta e lucida in ogni intervento.

Milan, ben nove marcatori diversi in campionato

Il Milan, nel campionato attuale, è andato in gol con ben nove marcatori diversi. Il miglior realizzatore dei rossoneri rimane Zlatan Ibrahimovic, attuale capocannoniere del campionato. Con 10 gol in sei presenze, l’attaccante svedese è il principale punto di riferimento dell’attacco milanista. A seguire, c’è Franck Kessié, con quattro reti stagionali (di cui due su calcio di rigore). Completa il podio Rafael Leao, coi suoi due gol segnati. I restanti giocatori ad aver siglato almeno una marcatura, sono: Hernandez, Romagnoli, Saelemaekers, Diaz, Hauge e Castillejo.

Lo scorso anno, invece, il miglior realizzatore dei rossoneri nelle prime dieci partite è stato Piatek, con tre marcature. A seguire, Calhanoglu e Theo Hernandez hanno siglato due reti a testa. Gli altri due giocatori ad essere andati in gol, sono stati Suso e Kessie. Di conseguenza, ad aver partecipato alla manovra dei rossoneri, sono stati solamente cinque giocatori differenti, di cui tre a condurre principalmente l’attacco. A livello offensivo, inoltre, i numeri sono altrettanto inferiori: nel campionato attuale, i rossoneri hanno realizzato 23 gol. Nella stagione precedente, invece, il Milan aveva realizzato solamente dieci reti.

Anche a livello difensivo, il Milan ha registrato un netto miglioramento. Nelle prime dieci partite, il Milan lo scorso anno arrivò a subire 13 reti. Nel corso del campionato attuale, invece, le reti subite dai rossoneri sono solamente nove, affermando i rossoneri come una delle migliori difese del campionato. Oltretutto, gli uomini di Pioli sono sempre andati a segno nella stagione attuale. Numero ben differente, rispetto allo scorso anno, dove i rossoneri hanno concluso la partita senza riuscire a segnare contro Udinese e Inter.

Milan in gol da 30 partite consecutive

I rossoneri, in seguito alla partita contro la Sampdoria, hanno registrato un record storico. Infatti, la squadra allenata da Pioli va in gol da 30 partite consecutive, dato mai registrato prima d’ora per i rossoneri. Contro la Fiorentina, era stato eguagliato il record della stagione risalente al 1972. Nella vittoria a Marassi, il dato rilevato è stato addirittura superato.

Con le due reti segnate contro la Sampdoria, i rossoneri hanno realizzato un altro recordo avendo segnato almeno due reti a partita, per 12 gare consecutive in campionato. Le partite precedenti, infatti, sono state quelle giocate contro: Sampdoria, Cagliari, Bologna, Crotone, Spezia, Inter, Roma, Udinese, Verona, Napoli, Fiorentina e di nuovo Sampdoria.

Altro dato statistico da sottolineare, perlopiù in ottica storica, è quello risalente alle prime dieci vittorie partite in campionato rispetto all’annata del 1954. Con otto vittorie in dieci partite, il Milan sta giocando una delle sue migliori stagioni di sempre, per rendimento. I rossoneri, infatti, riuscirono a fare meglio solamente nella stagione del 1954/55, con nove vittorie nel corso delle prime dieci partite di campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *