Stefano Pioli conferenza stampa milan
Interviste

Milan-Celtic 4-2, Pioli: “Contento per reazione, rimonta e passaggio del turno”

Grazie all’incredibile rimonta da 2-0 a 4-2, il Milan si qualifica ai sedicesimi di Europa League. Nel post gara Pioli parla del momento della squadra e della situazione infortuni

Dopo 18 giorni fuori dal campo Stefano Pioli torna alla guida del suo Milan, lo fa con una vittoria roboante e piena di emozioni. Sotto per 2-0 dopo 14 minuti, I rossoneri mostrano calcio e spettacolo vincendo la partita per 4-2 e aggiudicandosi il passaggio del turno. Pioli, nel post gara ai microfoni di Sky Sport, parla sia della prestazione rossonera ma anche del suo periodo lontano dal campo.

Pioli, dal passaggio del turno al suo ritorno in campo

Nonostante un avvio deludente, sotto di due reti il Milan ribalta il Celtic con i gol di Çalhanoglu, Castillejo, Hauge e Brahim Diaz, Pioli commenta così la gara:

“Avevamo iniziato bene, poi due disattenzioni ci hanno messo in difficoltà. Se è vero che ogni gara dà spunti per crescere, stasera ce ne sono stati tanti”.

Il Milan, infatti, esce da San Siro con qualche certezza in più: prima volta in stagione che da situazione di svantaggio riesce a portare a casa i tre punti, Pioli a tal proposito dichiara:

“Dobbiamo capire che puoi andare sotto ma giocando da squadra puoi riprendere ogni partita”.

In merito all’atteggiamento dei suoi ragazzi, il tecnico emiliano aggiunge:

“Sono molto soddisfatto soprattutto per la reazione che ha avuto la squadra”.

Infine l’allenatore rossonero commenta così, le difficoltà di stare lontano dai suoi giocatori:

“Ho avuto questa esperienza di stare lontano dai miei giocatori per due settimane, è sembrata un’eternità. Abbiamo questo piacere di lavorare al massimo per ottenere il massimo. Vogliamo continuare così, essere ambiziosi e soprattutto pensare alla prossima gara”.

La situazione infortuni e le ambizioni in campionato

Unica nota stonata della serata di ieri, che ha regalato al Milan il passaggio del turno,  è l’infortunio di Simon Kjær uscito dal campo all’11’ minuto. Pioli a proposito delle sue condizioni dichiara:

“Kjær? Ha avuto un problema muscolare e dovrà stare fuori un pò anche lui”.

Mentre sulla speranza di vedere Ibrahimovic in campo già domenica contro la Sampdoria aggiunge:

“Ha avuto un problema muscolare e occorre andarci cauti,vediamo giorno per giorno come va la situazione, sia sua che di Leao. Prima li recuperiamo e meglio è, anche se abbiamo dimostrato di avere tante opzioni per andare in rete”.

Parole che sembrano indicare l’assenza di Ibrahimović anche il prossimo turno di campionato, ma visti gli eccellenti risultati ottenuti dal Milan anche senza di lui, la situazione non sembra preoccupare Pioli.

Infine, con il pass per i sedicesimi di Europa League e una migliore gestione di energie per le prossime settimane, Pioli aggiunge una battuta sulla corsa scudetto:

Credo che Inter, Juventus e Napoli come organici siano più forti di noi e sono partiti anche con obiettivi diversi dai nostri. Io però chiedo alla squadra di essere ambiziosi per provare a vincere ogni singola partita.”

Con queste parole Pioli dimostra la sua fiducia sul buon proseguimento della stagione rossonera e nel potenziale dei suoi ragazzi, che già da questa domenica dovranno dimostrare di avere per continuare a sognare lo scudetto.

Pioli, un ultimo saluto a Maradona

A margine della conferenza stampa post gara, Pioli rivolge un pensiero all’appena scomparso Maradona e dice:

“L’ho affrontato da avversario anche se non l’ho mai marcato personalmente. Era un giocatore fantastico, l’ho sempre ammirato, un genio. In questo periodo ho visto tanti documentari su di lui e mi sono commosso. Diego non morirà mai, resta il mito e la leggenda del calcio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *