Paolo Maldini Ivan Gazidis Milan
Calciomercato Milan

Chi è Charles De Ketelaere: giovane trequartista che piace al Milan

Alla scoperta del giovane belga del Club Brugge sul taccuino di Maldini e Massara. Su De Ketelaere anche l’interesse del Napoli

Gratificata dagli ottimi risultati finora ottenuti dal giovane Milan di Pioli, la dirigenza rossonera continua a lavorare alacremente su rinnovi e mercato. La linea verde sta dando i suoi frutti e, dunque, Maldini e Massara proseguono la loro ricerca di talenti e promesse del calcio europeo.

Il nome presente sul taccuino dei dirigenti rossoneri è quello di Charles De Ketelaere. Il classe 2001 è di proprietà del Club Brugge, club dove tra l’altro è cresciuto calcisticamente, partendo dal settore giovanile. La valutazione si aggira intorno ai 12 milioni di euro e, dopo le parole dell’agente che hanno confermato l’interesse dei rossoneri, la trattativa sembra possibile.

Chi è Charles De Ketelaere

Charles De Ketelaere è nato a Bruges, capoluogo delle Fiandre Occidentali, il 10 marzo del 2001. Come accennato precedentemente, il centrocampista è cresciuto nel settore giovanile del Club Brugge, esordendo in prima squadra nel settembre del 2019, in una partita di Coppa di Belgio contro il Francs Borains vinta per tre a zero. Il mese successivo ha esordito anche in Champions League nella sconfitta interna contro il Paris Saint-Germain.

Durante la stagione in corso ha totalizzato due reti e un assist in cinque presenze in Champions League, attirando su di sé l’interesse di alcuni club del  campionato italiano e non solo. Il Milan dovrà superare in particolare la concorrenza di Napoli, Atalanta e Lazio, quest’ultima avversaria del belga in Champions League.

Charles De Ketelaere: ruolo e statistiche

Il gioiellino belga è un centrocampista offensivo che ha ricoperto più ruoli in questi primi anni di carriera da professionista. Probabilmente il ruolo a lui più congeniale è quello di trequartista, ma può essere adoperato anche come mezzala o esterno alto.

Da segnalare inoltre che, fra le 44 presenze in prima squadra, annovera anche delle partite da punta centrale. Questo aspetto denota sicuramente una certa versatilità di utilizzo che dovrà essere sfruttata a dovere dall’allenatore che lo avrà in squadra. È un giocatore molto abile negli inserimenti ed è anche dotato di un buon tiro. Nel complesso, ha totalizzato cinque reti e tre assist da giocatore della prima squadra.

Come giocherebbe il Milan con De Ketelaere

Come è ormai noto, la dirigenza rossonera ha varato una politica di mercato che vede la linea verde come caposaldo principale. L’innesto del ragazzo belga è soprattutto in ottica futura e questo consentirebbe al calciatore di ambientarsi gradualmente a un campionato tatticamente complesso come quello italiano, senza pressioni e fretta. Allo stesso modo, Pioli avrebbe inizialmente la possibilità di osservare il giocatore da vicino e cucirgli addosso il ruolo più adatto.

Il ruolo più naturale per De Ketelaere sarebbe quello di vice-Calhanoglu e, proprio in caso di assenza del turco, il classe 2001 potrebbe essere una pedina in più da inserire per mister Pioli.

Milan 4-2-3-1: G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu (De Ketelaere), Rebic; Ibrahimovic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *