Stefano Pioli
Interviste

Milan-Verona 2-2, Pioli: “Potevamo anche vincere, siamo una squadra vera”

Il Milan riparte dopo il ko in Europa League: contro l’Hellas Verona rimonta da 0-2 a 2-2 e resta imbattuto in Serie A. Mister Pioli svela la ricetta che vale il primato

Il posticipo domenicale della settima giornata di Serie A regala emozioni e spettacolo. A San Siro, il Milan va sotto di due reti contro l’Hellas Verona, ma poi rimonta fino al definitivo 2-2. Una prova di carattere e di abnegazione da parte dell’undici di Stefano Pioli, che resta imbattuto e leader della classifica, a quota 17 punti. L’allenatore rossonero ha analizzato quanto accaduto sul rettangolo di gioco ai microfoni di Sky Sport e in conferenza stampa.

Le parole di Stefano Pioli su Milan-Hellas Verona

Il Milan, reduce dalla dispendiosa partita di Europa League contro il Lilla, viene sorpreso in avvio dalla freschezza atletica dell’Hellas Verona. Dopo venti minuti la squadra di Juric è avanti di due reti, entrambe realizzate da azioni nate da calcio piazzato. Una situazione non nuova per l’undici rossonero, che in Serie A ne ha presi così quattro dei sette totali: “Dobbiamo sicuramente fare meglio e i giocatori in campo devono prestare più attenzione alle marcature. Fisicamente non abbiamo una rosa di calciatori molto alti, ma possiamo fare meglio”, ha ammesso Stefano Pioli in conferenza stampa.

Il Milan, però, a dispetto di ogni pronostico, è cresciuto con il passare dei minuti. La squadra rossonera ha chiuso con il 66% di possesso palla e il 57% dei contrasti vinti. La scossa, come dichiarato da mister Pioli, è arrivata all’intervallo: “Quando si rientra negli spogliatoi sotto di un gol, è inevitabile che le osservazioni di un allenatore siano condizionate dal risultato negativo. Ho cercato di stimolare i ragazzi, pensavamo di poter vincere la partita e ci siamo detti che assolutamente non potevamo perderla“.

Ibrahimovic deluso, ma per Pioli è un punto d’oro

Parole fatte proprie in primis da Zlatan Ibrahimovic, ancora una volta grande protagonista del match. L’attaccante ha sbagliato un calcio di rigore e preso, di testa, l’incrocio dei pali. Lo svedese, però, non si è demoralizzato e, al 93′, ha realizzato il gol del definitivo 2-2: “Ibrahimovic era dispiaciuto perché in cuor suo sapeva che questa partita potevamo vincerla. Abbiamo chiuso con 25 tiri in porta contro i 4 degli avversari. I meriti dell’Hellas Verona ci sono tutti, ma noi abbiamo avuto le occasioni per poterla vincere nonostante lo 0-2 che l’ha complicata. A fine gara lo svedese mi ha detto che il prossimo rigore lo tirerà Kessié. Anche lui ha bisogno di riposare, la sosta gli farà solo del bene“, ha detto Pioli a Sky Sport.

Il 2-2 finale è però un risultato positivo per il mister, perché maturato in circostanze difficili e al termine di un tour de force non indifferente per il Milan: “Giocare in Europa League è molto dispendioso. Udinese e Verona hanno avuto diversi giorni per preparare la gara, mentre io ho potuto svolgere appena mezza rifinitura. Le cose sono più complicate rispetto allo scorso anno, e per questo dobbiamo essere equilibrati nel commentare la prestazione. C’è sempre rammarico, ma anche questa partita ci dà la consapevolezza che siamo ad un buonissimo livello“.

Pioli sui punti di forza del Milan e gli obiettivi stagionali

Il Milan manca l’occasione della fuga, ma arriva alla sosta per le Nazionali da prima in classifica, a +3 sul Napoli, prossimo avversario dei rossoneri alla ripresa: “I ragazzi sanno cosa ci aspetterà dopo la pausa. La squadra è giovane, ma consapevole che il nostro obiettivo è migliorare la posizione ottenuta nella passata stagione.

I passi avanti sono notevoli e il mister, in chiusura, svela qualche segreto del suo Milan capolista: “La forza della squadra è lo spirito. Questa unione si è creata lavorando insieme, giorno dopo giorno, dando il massimo ad ogni allenamento e uscendo dal campo senza mezza energia. Siamo cresciuti tanto e siamo una squadra vera, che può incappare in una serata storta, ma che dà sempre tutto. Se manteniamo questo spirito ci toglieremo grosse soddisfazioni“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *