Kjaer Milan
Approfondimenti

Milan, sarà Kjaer a guidare la difesa contro il Lille

Arrivato al Milan nello scorso mercato di riparazione, Simon Kjaer è diventato un punto fermo della retroguardia rossonera. Con Romagnoli alle corde sarà lui il leader difensivo contro il Lille

Dopo il 3-0 subito a San Siro, il Milan ha l’obbligo di riscattare la deludente prestazione dell’andata contro il Lille. Non sarà semplice, vista la qualità degli avversari, ma soprattutto perché la squadra rossonera dovrà fare a meno del suo allenatore Pioli, del suo capitano Romagnoli e del suo leader Zlatan Ibrahimovic. In panchina siederà perciò di nuovo Bonera. Se l’ex giocatore del Milan può contare su diverse alternative in attacco, per quanto riguarda il reparto arretrato sarà Kjaer a dover guidare una giovanissima linea difensiva. Il danese ha dimostrato di essere un centrale molto affidabile dal primo momento in cui è arrivato al Milan, tanto da essere il giocatore più utilizzato da Pioli in questo avvio di stagione.

Sempre in campo in questa stagione

Kjaer non ha ancora saltato una partita in questo avvio di stagione. Schierato sempre dall’inizio, sia in campionato che in Europa League, è stato sostituito fino ad oggi soltanto una volta. Il difensore ha lasciato il campo esclusivamente al 72′ della prima gara di campionato contro il Bologna. Grazie alle 8 presenze in Serie A e alle 3 (6 se si contano anche le partite di qualificazione) in Europa League, con 1272 minuti giocati Kjaer è il giocatore più utilizzato nella rosa del Milan in questo inizio di stagione. Seguono Theo Hernandez (1200 minuti giocati) e Donnarumma (1110 minuti giocati).

Ogni volta che è ha giocato si è reso protagonista di prestazioni impeccabili, con chiusure puntuali e nessuna sbavatura difensiva. Tutto ciò gli è valsa una media voto di 6,19 in campionato. Inoltre con lui in campo, il Milan ha una sensazionale media di 2,5 punti a partita in Serie A e di 2 punti a partita in Europa League.

Il suo è stato un grande riscatto personale. Prima di arrivare al Milan era stato infatti acquistato in prestito dall’Atalanta. Il difensore non ha però mai trovato il giusto feeling con Gasperini. In metà stagione l’allenatore dei bergamaschi gli ha regalato solo 5 presenze, di cui solamente 3 da titolare. Numeri che, confrontati a quelli spaventosi in rossonero, sembrano appartenere ad un altro giocatore.

Contro il Lille ha il compito di guidare la difesa

Insieme a Romagnoli il danese ha composto finora una coppia difensiva quasi invalicabile. Con l’assenza del compagno di reparto, sarà affiancato da Gabbia nella partita contro il Lille. Completeranno la linea difensiva Dalot a destra e Theo Hernandez a sinistra. Un reparto arretrato molto giovane, con un’età media di 24 anni.

Kjaer, che di anni ne ha invece 31, sarà chiamato dunque a mettere sicurezza e soprattutto esperienza a disposizione dei compagni. Caratteristiche che non gli mancano di certo. Il gigante rossonero infatti – dopo il ritiro di Daniel Agger nel 2016 – è stato nominato capitano della Nazionale danese, con cui può contare la bellezza di 103 presenze.

Altro acquisto azzeccato da parte della dirigenza rossonera

I numeri parlano dunque chiaro finora per Simon Kjaer. Da quando è arrivato al Milan non ha più lasciato la maglia da titolare, dimostrando affidabilità e formando una coppia difensiva molto compatta con Romagnoli. Proprio questa compattezza del reparto difensivo era forse mancata al Milan nelle stagioni scorse. Non è affatto una coincidenza quindi che, proprio ritrovando sicurezza in difesa, la squadra rossonera ha ricominciato a vincere.

Eppure quello di Kjaer non è stato un acquisto particolarmente dispendioso per le casse del Milan. Il difensore era stato preso in prestito dal Siviglia lo scorso gennaio ed è stato riscattato nel mercato estivo per una cifra vicina ai 3,5 milioni di euro. La dirigenza rossonera ha dimostrato ancora una volta di portare avanti una politica sugli acquisti mirata e senza grandi sborsi economici, che fino a questo momento si è resa sicuramente efficiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *