calhanoglu
Calciomercato Milan

Calciomercato Milan, senza rinnovo possibile addio per Calhanoglu

Hakan Calhanoglu e il Milan rischiano di dividersi. Eriksen e Szoboszlai le alternative, possibile riscatto per Diaz

Le strade del Milan e di Calhanoglu rischiano di dividersi. Il contratto del centrocampista turco scadrà il prossimo 30 giugno e le possibilità di un rinnovo diminuiscono giorno dopo giorno. Il numero dieci rossonero, infatti, ha più volte espresso il desiderio di un aumento dell’ingaggio – che si aggira intorno ai 2,5 milioni di euro – a circa 6/7 milioni. Mentre il club rossonero, invece, si ferma a 3/3,5. Difficile, se non impossibile, che il Milan possa accontentare la richiesta del giocatore. Proprio per questo motivo, la dirigenza del Diavolo sta iniziando a guardarsi intorno per trovare un degno sostituto. Eriksen e Szoboszlai piacciono molto a Maldini, ma non è da escludere una terza ipotesi già in casa: il riscatto di Diaz.

Il Milan valuta due piste: l’interista Eriksen e l’ungherese Szoboszlai

Se l’avventura di Calhanoglu con la maglia rossonera dovesse concludersi, il Milan starebbe già pensando ad alcuni profili per sostituire il trequartista turco. Un calciatore che interessa molto ai rossoneri è Szoboszlai: centrocampista ungherese, classe 2000, nella scorsa stagione è stato uno dei migliori nel Salisburgo, con 12 gol in 39 presenze. Dieci presenze e due centri, invece, con la maglia della nazionale. L’operazione prevede una clausola da 25 milioni di euro, a fronte di un ingaggio sostenibile per le casse rossonere, anche se bisognerà battere la concorrenza del Lipsia.

Un’altra pista che segue il direttore Maldini è quella del centrocampista dell’Inter Eriksen. Il danese non è riuscito a calarsi nel gruppo a disposizione di Conte – solo due gol coi nerazzurri contro gli otto dell’anno prima con il Tottenham – e non è da escludere un incredibile permanenza a Milano, ma stavolta sponda rossonera. I costi però – in questo caso – potrebbero lievitare dopo il suo arrivo in nerazzurro per circa 27 milioni di euro, inoltre difficilmente Marotta cederà a cuor libero il giocatore ad una rivale.

Il riscatto di Diaz la terza ipotesi in casa Milan

La terza ipotesi che sta studiando la società rossonera riguarderebbe un elemento già in rosa. Brahim Diaz infatti è partito a razzo in questa sua nuova esperienza con la maglia del Milan. Nelle prime dieci gare stagionali e andato a segno già in tre occasioni, facendo registrare delle ottime prestazioni, soprattutto in Europa League – due gol in tre partite – non tradendo le aspettative che dirigenza e tifosi ripongono sul suo talento. Tra l’altro, nonostante la sua duttilità in campo, Diaz ha giocato 25 delle sue complessive 79 partite ufficiali nel ruolo di trequartista, cioè quello più volte occupato da Calhanoglu, dimostrando di essere maggiormente prolifico quando gioca in quella posizione (sette gol in 25 gare con una media di 3.5 gol a partita). Il Real Madrid – proprietario del suo cartellino – potrebbe chiedere una cifra che va dai 20 ai 30 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *