Conferenze

Sampdoria-Milan, Pioli: “Ibrahimovic determinante. Vittoria fondamentale”

Pioli ha parlato dopo la vittoria contro la Sampdoria per 4-1. Si è complimentato con i suoi ed è convinto che Ibrahimovic possa rimanere a Milano

Il grande cammino post lockdown non è bastato al Milan per evitare i preliminari di Europa League. La vittoria della Roma arrivata nella serata della 37^ giornata contro il Torino costringerà i rossoneri a dover giocare i tre turni di qualificazioni per entrare nella prossima Europa League. Pioli si è voluto complimentare con la squadra al termine della gara contro la Sampdoria, vinta per 4 a 1, per le buone prestazioni e ha provato con alcune dichiarazioni a punzecchiare Ibrahimovic su una possibile permanenza anche il prossimo anno.

Pioli coccola Ibrahimovic in attesa dell’anno prossimo

Zlatan Ibrahimovic è uno dei più grandi rebus in casa Milan in vista della prossima stagione. Il centravanti svedese con la permanenza di Pioli potrebbe optare per firmare un altro anno in rossonero. Il tecnico emiliano lo coccola e spera che possano essere ancora insieme l’anno prossimo: “Zlatan è stato determinante per la nostra crescita, la sua condizione sta migliorando e sta diventando sempre più determinante. Mi auguro ci siano tutte le condizioni per andare avanti, poi sul discorso economico io non posso fare molto: lui è contento e sta bene qui, lo dimostra con tutto quello che fa“.

Non servono tanti rinforzi

Pioli si dimostra soddisfatto per la vittoria con la Samp, ribadendo come man mano che passa il tempo il Milan assomiglia sempre più alla sua squadra: “La cosa importante era giocare bene stasera e vincere. Era una partita difficilissima, il clima così sereno in casa Sampdoria ci ha tolto un pò di determinazione. Questo è sempre di più il mio Milan, siamo squadra e lo siamo diventati per vari fattori”. Dopo domenica l’allenatore ha anche dichiarato che lascerà alcune settimane di totale riposo ai suoi: “Dopo domenica concederò tre settimane di riposo a tutto il gruppo”.

In vista del prossimo anno Pioli viene incalzato sui potenziali innesti che potrebbero fare comodo, ma lui glissa e non crede servano particolari acquisti: “Credo che la società stia giustamente puntando sulla continuità qualche miglioria si può fare ma non credo che abbiamo bisogno di tantissimi interventi“.

Giusto dare minutaggio a Leao

A Stefano Pioli è stata chiesta anche una spiegazione sulla sostituzione di Rebic nell’intervallo con l’ingresso di Leao. Il tecnico rossonero ha risposto in maniera pacata: “Rebic sabato sarà squalificato e in questo momento era giusto dare minutaggio a Leao. Eravamo padroni del campo e la partita lo permetteva. Rimettere tutto in discussione perché prendi una seconda ammonizione sarebbe stato un errore”.

Anche per il futuro Pioli sa già il da farsi, ribadisce che concederà tre settimane di riposo da domenica e nonostante i preliminari di Europa League ha una squadra giovane ed è convinto di potercela fare: “Dopo domenica concederò tre settimane di riposo ai giocatori. Siamo arrivati a questo punto affaticati a livello fisico e mentale,  giocando i preliminari di Europa League saremo costretti a giocare sei partite nei primi 25 giorni della nuova stagione. Sarà un inizio faticoso ma ho tanti ragazzi giovani e con la giusta mentalità. Hanno solo bisogno di giocare e non sono preoccupato della possibilità di giocare più partite in una settimana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *