Stefano Pioli giocatori Milan
Interviste

Napoli-Milan, Pioli: “Sono contento delle prestazioni. Per il futuro si vedrà”

Il Milan ha pareggiato contro il Napoli per 2-2 e Pioli ha detto la sua sulle ultime prestazioni della squadra senza però parlare del suo futuro

Il Milan – nonostante un po’ di fatica accumulata con gli ultimi match – è riuscito a impattare sul 2-2 nella partita del San Paolo contro il Napoli. Il tecnico Pioli si è detto soddisfatto delle ultime prestazioni nella conferenza stampa post partita, ma non ha voluto rivelare nulla sul suo futuro che appare nonostante i risultati positivi in bilico.

Partita dura, ma contento del risultato

Il Napoli di Gattuso ha seriamente messo in difficoltà la retroguardia del Milan, non aiutata di certo da un Donnarumma non impeccabile: “Stasera è stata dura, dopo un primo tempo in sofferenza, comunque siamo riusciti a portare a casa un risultato importante”. Spende delle parole anche per Zlatan Ibrahimovic che è apparso contrariato al momento del cambio: “Era arrabbiato perché voleva dare ancora di più e pretende sempre il massimo da sé stesso”. Si sente soddisfatto anche per il carattere mostrato dalla squadra: “Una squadra forte deve sapere leggere le partite. Abbiamo fatto un grande gol, il Napoli nel primo tempo ha sicuramente palleggiato meglio di noi. Nella ripresa abbiamo giocato di più noi”.

Giocare ogni tre giorni è durissimo

L’allenatore è soddisfatto della crescita della squadra e sottolinea come giocare ogni tre giorni sia faticoso: “Io sono sempre stato della qualità della mia squadra. È chiaro che per costruire una filosofia di gioco ci vuole tempo e noi lavoriamo insieme da troppo poco tempo. È giusto alzare l’asticella, ora facciamo buoni risultati con le big. È durissima, giochiamo ogni tre giorni, i ragazzi erano stravolti”. Proprio per la stanchezza della squadra servirà cambiare qualche giocatore in vista della partita contro il Parma: “I ragazzi stanno veramente dando un apporto di livello, però è chiaro che molti hanno tirato la carretta fino ad oggi. Vedrò di volta in volta e martedì deciderò la formazione col Parma, sicuramente qualche cambio lo farò”.

Pioli non pensa al futuro

Le circostanze con cui Pioli sta allenando il Milan non sono facili. L’allenatore emiliano sta allenando i lombardi con il nome di Rangnick che aleggia sulla sua testa. I dubbi sul futuro sono tanti, ma lui non ci vuole pensare: “Io non ci sto pensando, perché è giusto così. Alleno una grande squadra, grandi giocatori, poi il 3 agosto prenderemo delle decisioni, ma adesso è troppo importante concludere bene, anche perché non ho nemmeno la forza ed il tempo di perdere energie sulle altre cose”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *