Stefano Pioli conferenza stampa milan
Interviste

Milan-Parma, Pioli felice: “Kessie giocatore indispensabile. Godiamoci il momento”

Il tecnico del Milan ha parlato dopo il successo per 3-1 contro il Parma. Pioli ha elogiato il momento dei suoi, complimenti speciali per Kessié

Stefano Pioli non può che essere soddisfatto, i numeri sono tutti dalla sua parte e intanto i rossoneri forniscono un’altra prova convincente contro il Parma. La risalita della classifica è stata veloce e adesso il Milan occupa la sesta posizione insieme al Napoli. Il tecnico emiliano si è detto soddisfatto del lavoro fatto in questi mesi e dei risultati che si stanno sviluppando in questo periodo.

La raccolta dopo la semina

Il tecnico è molto soddisfatto e i risultati post ripresa parlano chiaro con 20 gol in sette partite: “Non si poteva avere tutto e subito, è stato un lungo percorso, c’era bisogno di tempo e ora raccogliamo i frutti di questi mesi di lavoro. Prendiamo belle soddisfazioni grazie a carattere e qualità ma mancano ancora partite importanti e difficili. È proprio bello allenare questa squadra“. Anche in questa partita il Milan ha dimostrato grande spirito di compattezza ed è riuscito a ribaltare il risultato: “Partita complicata contro un avversario bravo a chiudersi e veloce a ripartire. Qualcosa abbiamo concesso ma già nel primo tempo avevamo creato tanto e non eravamo stati in grado di concretizzare. Però che grande spirito nella rimonta”.

Kessie sugli scudi

Da qualche settimana a questa parte le prestazioni di Franck Kessie hanno raggiunto livelli molto alti, con il giocatore ivoriano che sta prendendo per mano il Milan permettendogli di volare in campionato. Pioli sottolinea la grande crescita di Kessie e spende parole al miele: “Con lui abbiamo avuto qualche problema all’inizio, poi ci siamo capiti e ora è indispensabile per il mio Milan. E poi è sempre positivo anche nei momenti difficili della gara, i compagni glielo riconoscono”.

Riserva delle parole anche a Zlatan Ibrahimovic e Gigio Donnarumma che nelle ultime giornate hanno fornito delle prove opache: “Ibra pretende sempre tanto, da se stesso e dal resto dei compagni. In campo diventa un leone e s’arrabbia, anche a sproposito. Ma sappiamo quel che sa dare al club, una rabbia positiva la sua. Donnarumma, in questa stagione si sta confermando su alti livelli, anche se in qualche circostanza ha sbagliato: “Donnarumma lo vedo sereno e forte, che parate. Ma non parliamo di mercato né di rinnovo, siamo concentrati sul presente e su questo campionato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *