Pjanic Kessie Milan-Juventus
Serie A

Milan-Juventus 4-2, super rimonta rossonera e quinto posto conquistato

Grandissima rimonta del Milan contro la Juventus. I rossoneri recuperano il doppio svantaggio grazie ai gol di Ibrahimovic, Kessie, Leao e Rebic

Allo stadio San Siro di Milano, dopo il commosso ricordo per il maestro Ennio Morricone, scendono in campo Milan e Juventus per la 31^ giornata di Serie A, in una grande classica del calcio italiano. I rossoneri cercano ulteriori conferme dopo la grande vittoria contro la Lazio per 0-3, mentre i bianconeri cercano di allungare in classifica proprio sui biancocelesti.

Prima grande occasione per la Juventus su calcio piazzato: cross di Bernardeschi per Bonucci che sfiora di testa, senza riuscire a indirizzare verso lo specchio della porta. Qualche minuto più tardi grande azione di Ronaldo che rientra sul destro e conclude di poco a lato. Prima buona occasione per i rossoneri al 23′ con Ibrahimovic dopo un recupero palla effettuato al limite dell’area juventina, ma il tiro è troppo lento per insidiare Szczesny. Sale di giri il Milan alla metà del primo tempo: ancora al tiro Ibrahimovic dopo l’appoggio di Hernandez, ma anche in questa occasione il tiro non è insidioso. Gli ultimi minuti del primo tempo sono di marca bianconera con diversi calci d’angolo battuti senza creare però veri problemi a Donnarumma. Grande azione della Juventus al 46′: Ronaldo inventa per Higuain che conclude verso la porta, ma Hernandez in scivolata pizzica il pallone favorendo l’intervento di Donnarumma.

Il secondo tempo inizia con il vantaggio della Juventus: grandissima azione di Rabiot che dopo 50 metri di corsa con il sinistro infila il pallone all’incrocio dei pali. Raddoppio della Juventus al 53′: lancio di Cuadrado che trova disattenta la coppia centrale del Milan, la palla sfila e trova Ronaldo che non sbaglia. Al 62′ Guida assegna un rigore per il Milan dopo aver consultato il Var e Ibrahimovic non fallisce, accorciando le distanze sul 1-2. Il secondo tempo è ricco di emozioni e di gol: al 66′ il Milan pareggia con Kessie dopo una grande azione, rifnita da Ibrahimovic. Incredibile a San Siro: al 67′, un minuto dopo il pareggio del Milan, i rossoneri trovano il gol del vantaggio con Leao. La Juventus cerca il pareggio e lo sfiora al 77′ con un colpo di testa di Rugani che trova un incredibile Donnarumma. Il Milan cala il poker al 80′: errore di Alex Sandro sul cambio di gioco, Bonaventura intercetta e serve Rebic da solo all’interno dell’area di rigore. Dopo 6 minuti di recupero, Guida manda le squadre negli spogliatoi. Il Milan batte la Juventus per 4-2.

Il tabellino di Milan-Juventus 4-2

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Conti (82′ Calabria), Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers (59′ Leao), Paqueta (46′ Paqueta), Rebic (82′ Krunic); Ibrahimovic (67′ Leao). All. Pioli

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado (77′ Alex Sandro), Rugani, Bonucci, Danilo; Bentancur (94′ Muratore), Pjanic (69′ Ramsey), Rabiot (69′ Matuidi); Bernardeschi, Higuain (69′ Douglas Costa), Ronaldo. All. Sarri

MARCATORI: al 47′ Rabiot, al 53′ Ronaldo, al 62′ rig. Ibrahimovic, al 66′ Kessie, al 67′ Leao, al 80′ Rebic

ASSIST: Cuadrado (J); Ibrahimovic, Bonaventura (M)

AMMONITI: Paqueta, Bennacer, Rebic, Conti (M); Bonucci

ESPULSI:-

Leggi anche: le pagelle rossonere di Milan-Juventus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *