Aleksey Miranchuk Lokomotiv Mosca
Calciomercato Milan

Chi è Aleksey Miranchuk, il nome nuovo per il centrocampo del Milan

Alla scoperta di Aleksey Miranchuk, il trequartista della Lokomotiv Mosca che piace molto al Milan. Nella trattativa potrebbe rientrare Laxalt

Il mercato del Milan è già molto attivo. Dopo l’acquisto di Kalulu – di cui manca solo l’ufficialità – la società vuole dare qualità in mezzo al campo e per questo motivo starebbe pensando al classe ’95 Aleksey Miranchuk, trequartista della Lokomotiv Mosca, che ha brillato in Champions League nelle partite contro la Juventus segnando due reti.

Tutto nasce dall’interesse della Lokomotiv Mosca per Laxalt, il terzino sinistro in uscita dal Milan. A questa richiesta, i dirigenti rossoneri hanno pensato di inserire nella trattativa Aleksey Miranchuk che ha il profilo giusto per età e costi. Qualche mese fa si era informata la squadra bianconera ma il club russo aveva sparato la somma di 50 milioni. A causa del coronavirus i prezzi si sono ribassati e inoltre il contratto del giocatore scade nel 2021, quindi con l’inserimento di Laxalt si potrebbe chiudere a cifre minori di quelle richieste precedentemente. Anche se proprio la società russa sui social ha annunciato la richiesta di 25 milioni più il terzino uruguaiano.

Chi è Aleksey Miranchuk

Aleksey Miranchuk nasce a Kuban il 17 ottobre 1995, ma la madre lo porta a 11 a Mosca insieme al gemello Anton – anche lui trequartista – per fare un provino con lo Spartak. La società li scarta e per questo va alla Lokomotiv che li prende subito. Cresce nella società della capitale ed esordisce a 18 anni contro il Krasnodar e segna la prima rete da professionista contro l’Amkar Perm. Inizia a trovare più spazio dalla stagione 2015/16 ma esplode definitivamente due anni dopo. Le squadre europee iniziano ad accorgersi di lui quando fornisce due assist in Champions League contro il Porto.

In nazionale è partito dall’Under 18 ma già nove mesi dopo viene convocato nell’Under 21, esordendo prima con essa che con i ragazzi di diciannove anni. Esordisce in prima squadra a 19 anni, con Fabio Capello sulla panchina.

Aleksey Miranchuk: ruolo e statistiche

Il suo ruolo naturale è di trequartista avendo giocato lì 165 volte su 238 partite con la Lokomotiv. Nella stagione 2016/17 inizia a mostrare tutte le sue abilità realizzando 10 assist e 5 reti in 34 partite. Quella attuale è la sua migliore stagione a livello realizzativo con 13 gol in 27 presenze e l’annata non è ancora finita. In nazionale ha giocato 25 partite e segnato cinque reti però ha disputato solo 60 minuti nel campionato del mondo casalingo contro l’Uruguay.

Come giocherebbe il Milan con Miranchuk

Miranchuk è un trequartista ma alle volte viene utilizzato come esterno offensivo sia di destra che di sinistra. Ha grandissime qualità tecniche e soprattutto è un ottimo assist-man con 44 passaggi decisiva in tutta la sua carriera. Nel 4-2-3-1 di Pioli sarebbe il giocatore perfetto per dare equilibrio e far segnare i propri compagni. Con il suo eventuale arrivo Calhanoglu potrebbe essere dirottato a sinistra con Rebic unica punta, se Ibrahimovic non dovesse rinnovare.

4-2-3-1: G. Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer; Castillejo, MIRANCHUK, Calhanoglu; Rebic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *