Tonali Brescia
Calciomercato Milan

Calciomercato Milan, Tonali accende il derby di mercato

Il Milan si inserisce prepotentemente sulla trattativa tra l’Inter e Tonali. Per Rangnick è il primo vero derby, per ora solo sul mercato.

Non ancora arrivato a Milanello, Ralf Rangnick avrebbe già messo il nome di Sandro Tonali in cima alla lista dei desideri. Una trattativa, quella per il talentino del Brescia classe 2000, che sembrava già in stato avanzato con l’Inter: ma i nerazzurri non hanno ancora l’accordo con Cellino. Rangnick ha dalla sua un tesoretto di circa 75 milioni: il Brescia valuta Tonali non meno di 40/50, ma l’eventuale retrocessione in B del club potrebbe far abbassare le pretese. E al Milan Tonali non direbbe di no.

Sandro Tonali: l’uomo mercato

Predestinato del calcio, di Sandro Tonali si parla ormai da anni prima ancora che potesse esprimere veramente tutto il suo talento: e con un potenziale ancora tutto da gustare. Venti anni appena compiuti e un prezzo di cartellino che supera i 50 milioni, con l’Inter che sembrava avere una corsia preferenziale e la Juventus in disparte ad osservare le varie oscillazioni di mercato. Ma la notizia del giorno è proprio l’incursione del Milan, grazie alla stima per Tonali di quello che sarà tra poche settimane il nuovo direttore tecnico – e forse allenatore – dei rossoneri, Ralf Rangnick. Tonali non sarebbe indifferente al Milan, anzi, il giovane non avrebbe mai nascosto un particolare affetto verso i colori rossoneri tanto da poter ribaltare le carte in tavola. Se l’Inter avrebbe già con il giocatore un accordo di massima, non si può dire lo stesso di Cellino che è intenzionato a non calare di un euro il prezzo del suo talento. Chiaro è che in caso di retrocessione del Brescia Tonali sarebbe ancor di più un lusso per i lombardi che sarebbero costretti ad abbassare le pretese sul centrocampista.

Sandro Tonali: numeri e statistiche

Nato l’8 maggio 2000, Sandro Tonali ha compiuto la trafila delle giovanili del Brescia per esordire in prima squadra a 17 anni nella Serie B 2017/18, trascinando in quell’anno la selezione Under19 della nazionale in finale all’Europeo di categoria. Dopo la prima stagione di assestamento nella serie cadetta, con 19 apparizioni e due gol, Tonali vive da protagonista la vittoria della Serie B con il suo Brescia, realizzando tre reti in 34 presenze e guadagnandosi la maglia della nazionale Under21. In entrambe le stagioni in B, viene premiato come miglior giovane. Nel 2019/20 arriva l’esordio in Serie A, dove colleziona una rete e sei assist. Il 15 ottobre 2019 Tonali disputa i primi minuti in nazionale maggiore, nel match di qualificazione a Euro2020 contro il Liechtenstein.

Come giocherebbe il Milan con Tonali

Nonostante sia stato spesso paragonato ad Andrea Pirlo, Sandro Tonali dice di ispirarsi più a Gattuso. Dotato di un destro sublime, può calciare anche con il sinistro ed ha tempi e visione di gioco da regista d’altri tempi. Può giocare in tutte le posizioni di un centrocampo a tre, ma con la sua classe potrà adattarsi senza problemi a qualsiasi modulo o stile di gioco. L’indiziato principale a lasciargli il posto da titolare dovrebbe essere Kessié, al fianco di Bennacer. Particolare non da poco: Tonali è anche un ottimo tiratore di calci piazzati.

4-2-3-1: G. Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; TONALI, Bennacer; Castillejo, Paquetà, Calhanoglu; Rebic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *