Zlatan Ibrahimovic-Stefano Pioli Milan
Calciomercato Milan

Calciomercato Milan, con la conferma di Pioli si avvicina il rinnovo di Ibrahimovic

La conferma di Pioli potrebbe risultare decisiva nel rinnovo di Ibrahimovic. Senza Rangnick anche Maldini e Massara potrebbero rimanere

Zlatan Ibrahimovic è stato una delle chiavi di volta della stagione del Milan. Nonostante la carta d’identità dica 39 anni il 3 ottobre, il centravanti svedese continua a incantare e a risultare decisivo per le sorti della squadra rossonera. Proprio nell’ultimo match contro il Sassuolo Ibrahimovic si è reso protagonista di un divertente siparietto alla fine della partita. Il fuoriclasse svedese ha chiesto in diretta tv se era vera la notizia della permanenza di Pioli anche il prossimo anno sulla panchina del Milan. Molto del futuro di Ibrahimovic dipendeva da questa notizia, e adesso le probabilità che gli venga rinnovato il contratto sono in sensibile aumento.

Le richieste di Ibrahimovic per il rinnovo

Zlatan Ibrahimovic ha ancora voglia di competere ad alti livelli, e il Milan non vuole separarsi dal suo bomber che ha dato linfa vitale al club di via Aldo Rossi. Se dopo il lockdown i rossoneri non sono stati mai sconfitti – conquistando 24 punti su 27 disponibili – i meriti sono pure dello svedese che continua a dare un apporto fondamentale alla squadra di Elliott. Il rapporto con Pioli e Maldini è ottimo, e negli scorsi giorni c’è stata pure una chiacchierata con Gazidis che avrebbe aperto a un rinnovo.

Le cifre dell’accordo sono molto alte, e porterebbero il nativo di Malmo a percepire oltre i 4 milioni di euro all’anno che rappresentano il tetto massimo di ingaggio. Da quello che trapela però il margine per trovare l’accordo c’è e adesso si aspetta l’incontro con l’agente Mino Raiola per trattare l’eventuale prolungamento del contratto.

Maldini e Massara rimangono

La notizia del mancato approdo di Rangnick al Milan, è stata un fulmine a ciel sereno, e ha sorpreso un po’ tutto l’ambiente rossonero. Sia Massara che Maldini con l’avvento del manager tedesco sembravano vicini all’addio. Soprattutto Maldini non aveva apprezzato la scelta fatta dalla società, che voleva nuovamente smantellare il progetto per ripartire da zero. I due dirigenti adesso potrebbero rimanere anche nella prossima stagione e giocare anche loro una parte chiave nel convincere Zlatan Ibrahimovic a non tornare in Svezia, ma rimanere un altro anno alla corte dei Diavoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *