Gaich Argentina
Calciomercato Milan

Chi è Adolfo Gaich, un Tanque per il dopo Ibrahimovic al Milan

Alla scoperta di Gaich, attaccante argentino classe ’99 che sembrerebbe pronto al trasferimento dal San Lorenzo al Milan

Il pivot argentino, appena ventunenne, potrebbe aver superato Jovic nella corsa rossonera alla punta. Prezzo contenuto – si parla di una clausola da 15 milioni di euro – e un gran bagaglio fisico e tecnico, Gaich era stato accostato già a Inter, Lazio e Benfica, ma la pista più calda sembra proprio quella che porta al Milan, soprattutto dopo quella che sembra la fine della relazione tra i rossoneri e Zlatan Ibrahimovic.

Chi è Adolfo Gaich

Adolfo Julian Gaich è un giovane attaccante nato a Cordoba, nel cuore dell’Argentina. Cresciuto nelle giovanili del San Lorenzo, la squadra del cuore di Papa Francesco, Gaich ha esordito con la maglia rossoblu in Superliga argentina nell’estate del 2018. Ha guidato l’attacco dell’albiceleste nel Mondiale U20 di Polonia 2019 realizzando tre gol oltre al calcio di rigore degli Ottavi di finale che hanno visto la sorpresa Mali eliminare proprio la sua Argentina. Gaich ha esordito anche in nazionale maggiore nell’amichevole dello scorso 10 settembre contro il Messico, subentrando a De Paul.

Adolfo Gaich: ruolo e statistiche

Con il suo metro e novanta di altezza Adolfo Gaich è il classico centravanti da area di rigore. Di piede destro, ha segnato anche con il sinistro nella doppietta di quest’anno al Patronato ed è, ovviamente, molto forte di testa. Gaich può giocare come unica punta o centrale nel tridente – come fatto soprattutto con le selezioni giovanili argentine – ma anche in coppia come nel 3-5-2 del San Lorenzo dove ha condiviso il reparto offensivo con Angel Romero. In Superliga con il San Lorenzo, Gaich è andato a segno due volte nel 2018/19 totalizzando 11 presenze mentre nell’ultima stagione disputata ha collezionato 12 presenze realizzando cinque gol.

Con la nazionale del suo paese Gaich vanta sette reti in 14 gare nella selezione U20, un gol in sei presenze con l’Argentina U23 e, come detto, un solo spezzone in nazionale maggiore.

Come giocherebbe il Milan con Adolfo Gaich

Con quello che presumibilmente sarà l’addio di Zlatan Ibrahimovic al Milan si aprono gli spazi davanti per accompagnare il giovane Leao, pur senza sottovalutare le chance di Ante Rebic, in grande spolvero nella seconda parte di stagione.
Se la strada sarà quella delle due punte, allora Gaich potrebbe coesistere senza troppi problemi, per quanto già detto, al partner offensivo, andando a formare una coppia eterogenea tra fisico dell’uno e rapidità dell’altro. Più difficile l’ipotesi del tridente, alla quale comunque Adolfo Gaich potrebbe adattarsi accanto a Leao e Castillejo.

4-4-2: G. Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Castillejo, Kessie, Bennacer, Calhanoglu; Rebic, GAICH

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *