Alessandro Costacurta Milan
Curiosità

Marcatori più anziani nella storia della Serie A: Costacurta al comando

Vecchietti della Serie A: Costacurta il giocatore più anziano a segnare nel campionato italiano

Nel calcio moderno è difficile trovare un calciatore bandiera. Giocatori che si legano per tutta la carriera o quasi ad un’unica squadra. In casi come questi è più facile arrivare più vicini alla soglia dei 40 anni, anche giocando meno, e quindi più facile infrangere particolari record che sarà sempre più difficile battere, per via dell’evoluzione del calcio.

Nella storia del campionato italiano sono diversi i calciatori che hanno giocato fino a tarda età, meno coloro che sono riusciti a segnare un gol poco prima del ritiro. Quello del gol è un vizio eterno, che nemmeno l’età fa passare. Da Zola a Silvio Piola, in gol per l’ultima volta a 40 anni e 131 giorni con la maglia del Novara. Passando per Paolo Maldini storico capitano e leggenda del Milan, club con il quale giocò per tutta la sua lunga carriera (648 presenze totali in 25 stagioni) e vinse ben 26 trofei tra cui svettano 5 Champions League e 7 titoli di Campione d’Italia. Per poco non entra a far parte dei cinque marcatori più vecchi della storia della Serie A. 29 gol in campionato, di cui l’ultimo risale al 30 marzo 2008 nella gara contro l’Atalanta all’età di 39 anni e 278 giorni.

Il primato di calciatore più vecchio a segnare in Serie A va ad Alessandro Costacurta (detto “Billy“). Legò quasi per intero la sua carriera al Milan con cui giocò per ben 20 stagioni. Con la maglia rossonera totalizzò ben 663 presenze, 458 delle quali in campionato mettendo a segno 3 reti.

Proprio con i rossoneri segnò anche il suo ultimo gol all’età di 41 anni e 25 giorni, arrivato nella sua ultima partita in carriera valida per la 37^ giornata di campionato, il 19 maggio del 2007 contro l’Udinese. Un calcio di rigore che gli diede la possibilità di entrare nella storia della Serie A.

Consulta anche: La classifica dei 20 marcatori più anziani nella storia della Serie A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *