Ibrahimovic Milan
Calciomercato Milan

Ibrahimovic-Milan, rinnovo di contratto più vicino: atteso l’incontro con Gazidis

L’attaccante svedese potrebbe rimanere al Milan rinnovando per una stagione, nel faccia a faccia con Gazidis detterà le condizioni per la permanenza

Sono tre i contratti in scadenza al 30 giugno per il Milan: Biglia, Bonaventura e Ibrahimovic, a cui si aggiungono Begovic, Kjaer e Saelemaekers in prestito. Mentre per Biglia e Bonaventura il futuro è sempre più lontano da Milanello, l’attaccante svedese ha qualche speranza in più per rinnovare. Nonostante l’addio di Boban e quello probabile di Maldini, Ibrahimovic – che intanto si allena con l’Hammarby in Svezia – potrebbe rimanere in Italia per almeno un altro anno. Ma tutto dipende dall’offerta rossonera e dal progetto futuro.

Ibrahimovic e il rinnovo con il Milan: le condizioni

C’è ancora molta incertezza in casa rossonera sul futuro allenatore, ma una cosa è chiara: con Pioli confermato sulla panchina del Milan, le possibilità di vedere Ibrahimovic ancora in Serie A aumentano esponenzialmente considerando la stima dell’allenatore ex Fiorentina nei suoi confronti. La novità degli ultimi giorni è che anche con il possibile arrivo di Rangnick c’è un barlume di speranza per la permanenza. Intanto aumenta l’attesa per il faccia a faccia con Gazidis, che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni. Ibrahimovic chiede principalmente due cose: essere al centro del progetto e far parte di una squadra competitiva che gli permetta di giocare ancora una volta la Champions League con la maglia del Milan.

I numeri dell’Ibrahimovic bis al Milan

Arrivato nel mercato di riparazione al Milan, Ibrahimovic ha subito preso per mano la squadra rossonera. Lo confermano i numeri: lo svedese – prima che il calcio si fermasse per l’emergenza coronavirus – ha collezionato da gennaio otto presenze condite da 3 gol e 1 assist, con una media voto di 6.44 (la migliore tra tutti i giocatori della squadra di Pioli) e una fantamedia voto di 7.62, la seconda più alta dopo Rebic. Con lui in campo sono arrivate quattro vittorie, due pareggi e due sconfitte. Ma soprattutto si è verificata l’esplosione di Rebic, che da quando è arrivato l’attaccante svedese ha messo a referto ben 6 gol.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *