Rebic Milan
Calciomercato Milan

Calciomercato Milan, la situazione dei prestiti: chi resta e chi parte

Ai rossoneri sono rimaste solo poche settimane per valutare al meglio le decisioni da prendere riguardo gli eventuali riscatti dei giocatori in prestito

La fine della stagione si avvicina, anche se la situazione emergenziale venutasi a creare a causa del coronavirus allunga i tempi. Ma al Milan, al momento, poche cose sembrano chiare e nitide. L’ombra di Rangnick si fa sempre più scura sulle teste del direttore tecnico Maldini e del direttore sportivo Massara. Il futuro di Pioli sembra in bilico, ma non arrivano nè conferme nè smentite.

Intanto c’è da prendere decisioni riguardo i giocatori in prestito e i loro eventuali riscatti. Chi confermare e chi lasciar andare. Sono quattro i calciatori arrivati in prestito tra la sessione estive ed invernale: Begovic, Kjaer, Saelemaekers e Rebic.

Giocatori in prestito al Milan: chi potrebbe restare

L’unico giocatore – tra quelli in prestito – ad essere arrivato nel mercato estivo è Ante Rebic. L’operazione con l’Eintracht Francoforte si è concretizzata con un doppio scambio – non legato uno all’altro – di prestiti biennali: Rebic a Milano e André Silva a Francoforte.

Il contratto del croato col Milan scadrà il 30 giugno 2021, ma i rossoneri sono decisi a definire il prima possibile la situazione, anche forti del gradimento del calciatore. Anticipando i tempi, magari si riuscirà ad avere uno sconto sul cartellino, indicato dai tedeschi intorno ai 40 milioni di euro. Operazione onerosa per le casse rossonere, ma viste le ultime prestazioni di Rebic – con sette gol nelle ultime otto partite disputate – si dovrebbe chiudere per garantirsi anche nelle prossime stagioni le prestazioni dell’attaccante.

Simon Kjaer è arrivato a Milano durante il mercato di riparazione. L’arrivo del difensore danese è servito per andare a chiudere il buco nella rosa difensiva, venuto a crearsi con l’infortunio di Duarte e le prestazioni non all’altezza di Musacchio. Ma con il recupero del brasiliano – favorito dall’interruzione – e l’esplosione inaspettata del giovanissimo Gabbia, Kjaer potrebbenonessere confermato per la prossima stagione. Ci sono però due aspetti che giocano a suo favore: il difensore garantisce esperienza e affidabilità come già dimostrato in questi primi mesi rossoneri, inoltre la cifra per il suo riscatto – 1,5 milioni – è irrisoria.

Begovic e Saelemaekers in bilico

Per stabilire la situazione di Asmir Begovic si aspetta ancora il definirsi dell’affair Donnarumma. Il giovane estremo difensore andrà in scadenza di contratto il 2021, quindi il Milan non vorrà perderlo a zero. Qualora non dovesse rinnovare il contratto, si cercherà di venderlo al prezzo migliore possibile, con le quotazioni di Begovic in rossonero per la prossima stagione in salita. Se invece Donnarumma scegliesse di rinnovare il contratto e rimanere a Milano, il bosniaco non verrebbe riscattato.

Il giovane centrocampista belga, Alexis Saelemaekers era arrivato come sostituto di Suso per il futuro del Milan anche se è stato utilizzato come terzino destro. In Serie A è stato utilizzato due volte a gara in corsa, per un totale di 23 minuti giocati. In questo caso tutto dipenderà da quello che decideranno i nuovi – o vecchi – vertici della società rossonera. Le ultime indiscrezioni parlano però di un Milan desideroso di pagare i 3,5 milioni che servono per il riscatto scommettendo così sul giovane esterno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *